martedì 23 febbraio 2010

Finto fritto di anelli di calamaro


finto fritto di anelli di calamaro


Volete conoscere il modo per mangiare un "quasi fritto" di anelli di calamaro gustoso, croccante e soprattutto leggero?





Ho fatto scongerlare una busta di anelli di calamaro, nulla vieta di usare quelli freschi, il risultato sarà ancora migliore ma io avevo quelli ,cercavo qualcosa che fosse simile al fritto ma non così pesante. In una ciotola ho aggiunto a del pangrattato le erbe di Provenza, un po' di peperoncino e la buccia grattugiata di un limone.In un'altra ciotola ho sbattuto due uova(senza sale).Ho preso anello per anello e prima l'ho intinto nell'uovo e poi nel pangrattato.Ho unto una teglia e ho adagiato gli anelli,uno accanto all'altro senza sormontarli. Li ho lasciati in forno 20/25 minuti  a 170°, li ho salati solo al momento di mangiarli, facoltativa la spruzzata di limone....buoni , croccanti e dietetici.... e mi sono risparmiata la puzza di fritto per casa....


Abbinamento vino : consiglio un Greco di Tufo DOCG, vino bianco della provincia di Avellino, Az.FEUDI DI SAN GREGORIO,Sorbo Serpico (AV) 11,5% Vol,temperatura di servizio intorno ai 10°C

Feudi di San Gregorio
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...