giovedì 6 febbraio 2020

10 anni di "La Voglia Matta" festeggiamo con un dolce dell'Alpe Adria







...siamo arrivati al traguardo dei 10 anni, buon compleanno ! I primi sono letteralmente volati, gli ultimi sono stati più lenti, più difficili, più sofferti….Avevo iniziato con molto entusiasmo, molta voglia di condividere, di conoscere, di sperimentare, strada facendo sono cambiata, passo molto meno tempo davanti al pc, ho un lavoro che mi impegna a tutto campo, sento il bisogno di scremare, di tagliare tutti i rapporti che non sento affini,di star fuori da chiacchiere spesso sterili, polemiche e mode, in poche parole di dedicarmi ad altro. Mi sento però in dovere di  ringraziare questo blog che mi ha fatto conoscere in diversi ambienti,mi ha aperto porte che non sarei riuscita ad aprire, mi ha aiutata a coltivare progetti ambiziosi, mi ha fatto incontrare persone interessanti. Ho dovuto fare delle scelte e una è stata quella di trascurarlo a favore di altre cose che  necessitavano di tutta la mia attenzione,da impegno quasi giornaliero è diventato un angolo nel quale mi rifugio più raramente anche se sempre con piacere. Non mi pongo delle scadenze fisse, non so quando pubblicherò un’altra ricetta, nel frattempo vi racconto di questa, è un pane dolce sloveno/croato , viene da quel magnifico territorio dell'Alpe Adria del quale vi parlo spesso. Si fa con delle varianti anche qui a Trieste, è bello da vedere e , per chi ama le noci, è golosissimo, si chiama povitica (povitiza) o potica (potiza) a Trieste lo chiamiamo putiza….L’ho proposto a colazione ed è piaciuto molto, necessita di alcune ore di lievitazione e , dato che sono ancora alle prime armi, non è lievitato come doveva, ho già in mente di rifarlo cambiando il lievito e  lo stampo, vedremo….Tutti i vostri suggerimenti saranno benvenuti...


la ricetta che ho seguito l’ho trovata in questo bellissimo blog


Grazie di essere passati a trovarmi, grazie anche a tutti quelli che passano a consultare l'archivio,ogni giorno  tantissimi ingressi anche se non ci sono nuove ricette
un abbraccio a tutti !

Ingredienti :


per l’impasto :

285 g di farina 00
120 ml di latte
15 ml di acqua
1,4 g di lievito di birra secco (la prossima volta provo con quello fresco)
50 g di zucchero
1 uovo grande
22 g di burro non salato sciolto e freddo
5 g di sale

Per il ripieno:

280 g di noci
58 g di burro non salato
60 ml di latte
95 g di zucchero
½ cucchiaio di cacao (per me  1 cucchiaio)
3 g di cannella
1 rosso d’uovo grande
¼ di cucchiaino di estratto di vaniglia (per me 1 cucchiaino)
un pizzico di sale

Per la rifinitura
25 g di burro non salato sciolto e freddo
zucchero a velo

Prendete del tempo, non è una preparazione veloce. Si inizia dalla pasta , mettere in una grande ciotola la farina, sciogliere il lievito nell'acqua, mescolare bene ed aggiungerlo all'impasto,unire l'uovo e il latte e alla fine lo zucchero poco per volta. Mescolare nella ciotola e poi versare sulla spianatoia ed iniziare ad impastare. Ci vorranno 10-15 minuti, verso la fine unire il burro e continuare fino ad ottenere un impasto setoso ed elastico.Stavolta ho fatto tutto a mano, la prossima volta provo nel KA. Ungere una ciotola, mettervi l'impasto, coprirlo e lasciarlo lievitare per circa 3 ore.Mentre la pasta lievita preparare il ripieno.Nel robot con le lame mettere le noci,lo zucchero, la cannella, il cacao ed il pizzico di sale, tritare e trasferire in una ciotola. In un pentolino versare il latte, aggiungere il burro e portare a bollitura a fuoco basso.Versare il latte sopra il composto di noci , aggiungere la vaniglia, il rosso d'uovo e mescolare bene. Lasciar riposare fino al momento di farcire la povitica. Stendere la pasta fino ad ottenere un rettangolo di circa 65 x 45, aiutarsi sia col mattarello che con il dorso delle mani, si dovrà ottenere un foglio sottile che però non si spacchi. Spalmare il ripieno iniziando a posizionare piccole cucchiaiate di impasto, con una spatola distribuirlo su tutta la superficie.Iniziare arrotolando su se stesso il lato lungo , piano piano si otterrà un rotolo che andrà plasmato a forma di S e messo un uno stampo da plumcake unto.A questo punto si lascerà ancora riposare ancora 3 ore, poi , dopo aver unto la superficie verrà messo in forno a 180°  per 15 minuti e successivamente a 150° per altri 45 minuti. In totale il dolce dovrà cuocere un'ora.Uscito dal forno lasciarlo riposare prima di estrarlo dallo stampo. Cospargerlo con zucchero a velo

giovedì 16 maggio 2019

Risotto alla crema di prosciutto Praga panna acida e cren


 E' sempre piacevole ritornare a scrivere sul blog. 
Il tempo è pochissimo
ma a volte riesco a ritagliarmi qualche momento 
e riprendere la vita della foodblogger
Oggi vi propongo un risotto che riunisce molti sapori
della tradizione triestina
 il cotto di Praga con il suo sapore affumicato e delizioso
la panna acida retaggio della cucina austroungarica
e la radice di cren (rafano) che da sempre accompagna con il suo sapore forte
il nostro cotto di  Praga


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...