mercoledì 24 marzo 2010

Primavera in Normandia : sulle tracce degli impressionisti... (seconda ed ultima parte)


Una sosta di tutto relax è stata dedicata a Honfleur, delizioso paesino della costa normanna tanto amato da artisti passati e contemporanei....


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


adesso sapete che amo le barche a vela ed ovunque vado mi piace fotografarle...

Honfleur Normandia


Girovagando nei graziosi vicoli mi sono fermata ad ammirare le bancarelle di un mercatino alimentare

Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia



Da non perdere la Eglise de Sainte Catherine, una chiesa dalla struttura in legno creata dai carpentieri navali della città, presenta un soffitto a volta simile allo scafo di una barca (scusate la pessima foto)

Honfleur Normandia


Fra i vari musei della cittadina consiglio una visita a Les Maisons Satie, un incantevole e nuovo museo che interpreta in modo fantasioso e creativo lo spirito del compositore Erik Satie che visse e lavorò a Honfleur. Satie era famoso per la sua vena surrealista e per le sue bellissime composizioni al pianoforte. Il museo è stato allestito nella sua casa.


camminando camminando un pò di appetito era arrivato e come resistere alle allettanti proposte di un ristorantino affacciato sul porticciolo? Quando vedo sole, tavolini all'aperto, porticcioli, barche  resto sempre affascinata  tanto che ho mangiato qui

Honfleur Normandia



la scelta è presto fatta....

Honfleur Normandia


Honfleur Normandia


Honfleur Normandia

nel pomeriggio sulla strada del ritorno mi sono fermata a fotografare questo splendido mulino

Normandia


Normandia


Il secondo bed and breakfast  nel quale mi sono fermata si trovava  a pochi km da Honfleur , a Condè sur Risle. 

Condè Sur Risle Normandia


Condè Sur Risle Normandia


Condè Sur Risle Normandia




Condè Sur Risle Normandia


Soggiorno anche qui veramente rilassante e gudurioso con colazioni da...ricordare!

L'ultimo giorno siamo andati a Le Mont Saint Michel,sulla costa al confine tra Bretagna e Normandia. La località è famosa per l'arrivo della marea che la rende , due volte al giorno, un isolotto molto caratteristico.Io, a dir la verità, ci sono stata due volte nel corso degli anni ma il fenomeno l'ho notato poco,evidentemente non mi trovavo sul posto nell'orario giusto delle maree...L'unica marea che ho sempre trovato è quella umana, migliaia di turisti che prendono d'assalto l'unico vicoletto, peraltro in ripida salita,che attraversa il paese...

Le Mont Saint Michel


Le Mont Saint Michel


Le Mont Saint Michel


Le Mont Saint Michel

Le Mont Saint Michel


Le Mont Saint Michel


Il ristorante più famoso ha la vetrata della cucina che affaccia direttamente sul vicolo , i turisti fanno la fila per fotografare i cuochi alle prese con la preparazione della celebre omelette della Mere Poulard, l'ambiente è molto suggestivo...



Mere Poulard


girovando di paese in paese abbiamo visitato altri mercatini dell'antiquariato

mercatini dell'antiquariato

e capannoni di rigattieri pieni di ogni oggetto dal più grazioso al più kitch


brocante


in Normandia qualche buon affare è ancora possibile farlo, ho comperato a cifre veramente irrisorie ( tutto per 10 €) delle  porcellane di Limoges ...

porcellane di Limoges


porcellane di Limoges







porcellane di Limoges

salsiera Limoges


 per 8 € questa splendida padella ovale di rame

padella di rame


 ci sono mercatini in ogni località fatti sia da commercianti che da privati che svuotano le soffitte e allestiscono banchetti per strada e nei loro giardini  privati davanti a casa;avendo visitato nello stesso anno anche la Provenza ho notato una grande differenza di prezzo,essendo quest'ultima più turistica non è possibile fare dei buoni affari, è tutto piuttosto caro....

Ultime due tappe sono state Pont Audemer detta la Venezia normanna per via dei suoi canali


Pont Audemer

Pont Audemer


e la scogliera di Etretat, bianca e bellissima, protesa sull'Atlantico...

Etretat


Etretat


E' stato un viaggio piacevolissimo in una terra che amo molto e che vorrei rivedere,andando verso l'aeroporto ci siamo imbattuti in questa casetta deliziosa ,chi non vorrebbe abitarci?

Normandia


au revoir, à bientôt .....

Fine

23 commenti:

  1. Che bel reportage,come hai detto tu, luoghi molto suggestivi,il mulino è bellissimo ,nella prima foto del mercatino avrei comprato tutto ! hai fatto bene ad acquistare quelle porcellane,la forma e quei fiorellini sono proprio chic, buona giornata ciao nicoletta.

    RispondiElimina
  2. @ Nicoletta : grazie per i complimenti cara...auguro anche a te una buona giornata di sole!

    RispondiElimina
  3. Cavolo che bello concordo cn nicoletta...complimenti davvero...1 forte abbraccio e buona giornata...:-D

    RispondiElimina
  4. Ciao!sono Laura della Redazione di Blog di Cucina e volevo darti il benvenuto fra noi!

    Teniamoci in contatto...a presto!

    RispondiElimina
  5. Ho attenso tantissimo questa seconda parte!!!Che bei posti....un abbraccio e grazie

    RispondiElimina
  6. fOTO STUPENDE!!!!POSTI CHE IO CERCO SEMPRE NEI MIEI VIAGGI E MONET è IL MIO IMPRESSIONISTA PREFERITO.tI RINGRAZIO DAVVERO PER QUESTO SPETTACOLOSO POST!!!UN BACIO

    RispondiElimina
  7. @ Novelinadelorto: grazie cara, a presto!

    RispondiElimina
  8. @ Laura : è un piacere per me far parte dei blog affiliati, a presto e buonissima giornata!

    RispondiElimina
  9. @ Marifra :sono contanta che il reportage ti sia piaciuto, un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. @ rossairlandese :è bellissimo trovare itinerari che coniughino il piacere per l'arte con quello più terreno della buona tavola! In Francia questo è possibile! Un abbraccio...

    RispondiElimina
  11. mi sono fatta con piacere un giro, grazie un abbraccio

    RispondiElimina
  12. @ stefania : sono contenta di tanto successo...

    RispondiElimina
  13. Grazie per la vostra visita al mio blog, Chiara. Mi sono divertito molto la mia visita qui e la visita al Normany attraverso i vostri occhi.

    I hope that my translation is understandable :)

    Ciao and greetings, Chiara!

    RispondiElimina
  14. Che luoghi stupendi!!! mi sarei persa tra quei sacchi di spezie... e che belle quelle casette stile tudor! ....un viaggio meravigliose!

    RispondiElimina
  15. @ SavoringTime in the kitchen :

    Thanks for visiting! Writing well in English, I understand ... I hope you come back soon ..Ciao!

    RispondiElimina
  16. @ Terry : caio cara, grazie per essere passata trovarmi, sono rientrata da quel viaggio carica di pacchetti,anche io mi perdo delle ore in mezzo a quelle bancarelle...un bacio

    RispondiElimina
  17. Sono davvero impressionato dalla bellezza di questi posti. Complimenti.

    RispondiElimina
  18. @ Mestolo e Paiolo :grazie per i complimenti...

    RispondiElimina
  19. Bellissimi posti....quel piatto di cozze deve essere stato buonissimo!
    Ottime le foto...ciao Roberta :O)

    RispondiElimina
  20. @Roberta : grazie per i complimenti,buon we!

    RispondiElimina
  21. ci sono stata 24 anni fa, e vedere le tue foto è stato un vero e proprio tuffo nella memoria: ricordo i posti ad uno ad uno, le stesse sensazioni.

    una gran voglia di tornare...

    RispondiElimina
  22. @ La Gaia celiaca : non dirlo a me...adoro la Francia ci tornerei anche subito!hai visto le foto della Provenza?

    RispondiElimina
  23. Che bello rivedere questi posti...io ci sono stata nell'estate del 2009, 3 settimane dalla Normandia alla Provenza, ma con quel fissato di marito ho visto quasi solo bunker, uffi!!! Però ce l'ho fatta a vedere svariati posti belli che mi ha fatto piacere rivivere nelle tue foto! Un bacio, Tatiana

    RispondiElimina

I commenti anonimi non verranno pubblicati
Link attivi o inattivi di qualsiasi genere non saranno pubblicati
All ANONYMOUS comments and links will not be considered

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...