venerdì 3 dicembre 2010

Jota


E’ la zuppa più tradizionale della cucina triestina,quella in  assoluto più apprezzata e ricordata dai turisti che visitano la mia città. Nella stagione fredda è un piatto corroborante e sostanzioso, la preparazione è un po’ lunga ma non difficile , chi ama i sapori forti l’amerà al primo cucchiaio.....




Jota

Ingredienti per 6 persone:
600 gr. di crauti, se non li trovate sfusi vanno bene anche quelli in barattolo
300 gr. di fagioli borlotti (se sono secchi metterli a mollo per una notte) 
2/3 patate lesse
3 costine di maiale
3 salsicce fresche
olio extra vergine di oliva q.b.
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di farina
2 foglie di alloro
cumino  (o kummel)
sale
Lessare i fagioli con la foglia di alloro, le salsicce e le costine. In una pentola versare un po' di olio e cuocere i crauti insieme ad un cucchiaino di cumino. Togliere le costine e le salsicce dai fagioli e aggiungerle ai crauti. Dopo circa un'ora tagliare a pezzetti piccoli le patate lesse e aggiungerle, insieme ai fagioli e alla loro acqua (volendo si possono passare al setaccio, lasciandone una metà interi) ai crauti la cui cottura sarà piuttosto lunga. 

In un padellino far scurire un cucchiaio di farina in olio e aglio tritato, aggiustare di sale. Aggiungere questo soffritto ai crauti e lasciar ancora cuocere, dovrà risultare una minestra piuttosto densa. E' migliore mangiata il giorno dopo.


Abbinamento vino : qui da noi si usa accompagnare questa zuppa con l'aspro vino rosso del Carso chiamato Terrano,consiglio però una valida alternativa : un Refosco dal Peduncolo Rosso DOC, Az. Livio Felluga, Brazzano di Cormòns (GO) 13,5 % Vol, temperatura di servizio intorno ai 16/18° C




33 commenti:

  1. Wow con questo freddo è quello che ci vuole...
    Ciao Chiara buon week-end e un bacione dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  2. In Croatia the Jota is traditional dish.
    We often store it in the winter with some good piece of dried meat and sausages. We have the Istrian and Dalmatian jota, the difference is small but because it is a delicious and healthy meal.

    Best regards,kisses and nice weekend

    RispondiElimina
  3. Adoro queste zuppe ricche e contadine, la proverò sicuramente, magari con le salsicce affumicate che si trovano qui in Olanda. Ciao da Amsterdam! :)

    RispondiElimina
  4. Sarebbe ideale col tempo da lupi che c'è qui oggi e dopo un prelievo di sangue mi ritirerebbe su alla grande, ne sono sicura. Adoro queste zuppe rustiche. Bacioni cara, buon week end

    RispondiElimina
  5. ciao Chiara!ma su facebook ti trovo?un bacio Paolina

    RispondiElimina
  6. mmmm... gnammm! Chissa come ti scalda questa zuppa, col ghiaccio che c'è fuori oggi, poi.. ;)

    RispondiElimina
  7. eccezionale in questo periodo!!bravissima Chiara! baci!

    RispondiElimina
  8. Ahhhh con queste temperature è l'ideale...boooona!!
    ciao ciao e buon we

    RispondiElimina
  9. Ciao complimenti quante pietanze favolose, che prepari!
    Sei bravissima... spero vieni a trovarmi nel mio blog.
    Ciao Antonella.

    RispondiElimina
  10. Bonaaaa!!! Mia nonna la fa che è una meraviglia, io invece devo ancora cimentarmi nella preparazione.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  11. @ I viaggi del goloso : buon we anche a voi viaggiatori, un bacione...

    @ Zondra art :It's true,Jota is cooked also in Croatia and Istria,the differences are very small...a kiss

    @Nicoletta-Cime di rapa : ciao Nicoletta, benvenuta! Mi piace sapere che il mio blog ha dei nuovi lettori da Amsterdam, lì vive la mia amica Marina del blog
    radiocucina, forse vi conoscete...
    http://radiocucina.blogspot.com/
    grazie per la visita, buon we...

    @ Federica : ciao Fede, che freddo vero?Una jota ci vuole proprio...un bacione

    @ paolina : benvenuta Paolina,su FB mi trovi con il mio nome e cognome , Chiara Giglio, tu come ?

    @ Cinzia : si, è molto corroborante..un bacione e buon we

    @ federica: grazie cara, un abbraccio

    @ lady Cocca : si è perfetta per questi tempi, un bacione...

    @ vero : mi fa piacere che ti piaccia,un abbraccio

    @ dolcipensieri : grazie Serena,
    un bacione grosso

    @ Antonella : benvenuta, passo subito a trovarti, un bacio...

    RispondiElimina
  12. @ Dolceamara : buon we anche a te Lisa, un abbraccione...

    RispondiElimina
  13. Chiara che ricetta strepitosa! Mi piace l'idea che non si perdino le "ricette della nonna" o della tradizione...Complimenti, un bacione
    s

    RispondiElimina
  14. Buonissima e molto adatta a questo periodo....la provo

    RispondiElimina
  15. @ L'albero della carambola : grazie, sei molto gentile! buon we, un abbraccio...

    @ Mari e Fiorella :benvenute nel mio blog! Sono passata da voi e mi sono aggiunta ai vostri contatti, grazie per la gradita visita, un bacione....

    RispondiElimina
  16. quanto mi piace..me la segno..
    amo la cucina tradizionale:.
    Complimenti
    Enza

    RispondiElimina
  17. come tutti i piatti della tradizione dev'essere favoloso..lo prendo in prestito, con questo freddo mi sa mi sa..un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. @ Enza : ciao Enza, benvenuta nel mio blog...Sono passata da te....Buon we, un abbraccio e grazie per la visita...

    RispondiElimina
  19. @ Claudietta :prova a farlo, vedrai che ti piacerà, un bacione e buon we....

    RispondiElimina
  20. La pagina del blog si apre con questa foto grande e fantastica ... questa zuppa mette subito voglia di fare un assaggio...baci cara e buon w.e.

    RispondiElimina
  21. complimenti per le tue ricette sono strepitose da oggi ti seguo anche io!!!

    RispondiElimina
  22. @ max : con il freddo di questi giorni è proprio il piatto ideale, vero?Buon we anche a te, un abbraccio

    @ debby76 : benvenuta Debby,grazie per i complimenti, sei gentilissima!

    RispondiElimina
  23. la conosco benissimo questa zuppa !!! e da piccola la mangiavo spesso ! grazie per queste "madeleine di proust" ! un caro abbraccio

    RispondiElimina
  24. avevo lasciato un commento che s'è volatilizzato,
    mi piace la suggestione triestina del tuo piatto regionale, penso alla variante di mettere la verza al posto dei crauti che qui non si usano, e poi mi fa pensare a quei nutrimenti da gran fame e da gran freddo che fanno onore all'inverno!
    chiara sei una brava custode della memoria, anche questo è un modo di onorare le proprie radici

    RispondiElimina
  25. @ laroby : ho pensato di scrivere una ricetta che fosse nei ricordi di alcuni lettori e speravo fosse anche nei tuoi, un bacione...

    @ papavero di campo : vedo solo adesso il tuo commento, chissà cos'è successo...Mi fa tanto piacere trovare amiche che apprezzano questi piatti tradizionali, grazie infinite cara Laura....

    RispondiElimina
  26. Speciale questa zuppa, tradizionale e confortante! mi piace un sacco!

    RispondiElimina
  27. @ Terry : grazie per la visita cara Terry, un bacione...

    RispondiElimina
  28. Amo molto le zuppe, questa non la conoscevo ma leggendo gli ingredienti deve essere buonissima e molto gustosa. Buona giornata

    RispondiElimina
  29. Che buona la tua minestra ! 😋

    RispondiElimina

I commenti anonimi non verranno pubblicati
Link attivi o inattivi di qualsiasi genere non saranno pubblicati
All ANONYMOUS comments and links will not be considered

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...