mercoledì 4 novembre 2015

Favette triestine a modo mio

favette triestine


Le fave dei morti, questa è la corretta denominazione, sono dei dolcetti  triestini  tipici di questo periodo dell'anno. Molto spesso però è possibile trovarle nelle pasticcerie anche nelle settimane seguenti. Sono piuttosto costose ma è facile farle in casa, io non ho seguito la classica ricetta che prevede anche l'uso della farina ( M. Stelvio "Cucina triestina" Stabilimento Tipografico nazionale 1942) e ho fatto un po' di testa mia...Le classiche favette hanno tre colori, marroni col cacao, rosa con l'Alchermes e l'acqua di rose  e avorio con il rosolio. Le mie sono marroni, rosa e......verdi fatte con i miei amati pistacchi !





Ingredienti per circa 100 favette


250 g di mandorle spellate
220 g di pistacchi di Bronte
470 g di zucchero semolato
3 albumi
1 cucchiaino di cacao
1 cucchiaino di alchermes
qualche goccia di acqua di rose
essenza di vaniglia
zucchero semolato per rotolare le favette


Nel robot ho unito le mandorle con 250 g di zucchero, dovrà risultare una massa abbastanza compatta. Dividerla in due ciotole, aggiungere in ogni ciotola un albume e in una ciotola il cucchiano di cacao , nell'altra l'acqua di rose e l'alchermes. Pulire il robot , versarvi i  220 g pistacchi , i rimanenti 220 g. di zucchero e qualche goccia di essenza di vaniglia.Amalgamare bene, mettere in una ciotola, aggiungere l'albume e mescolare, anche qui la consistenza dovrà essere abbastanza compatta. Da questo punto procedere come per fare gli gnocchi. Formare dei cordoncini, rotolandoli nello zucchero semolato,tagliare con un coltello tanti tronchetti di 1,5 cm di lunghezza,ricavarne delle palline e schiacciarle leggermente. Accomodarle su una placca ricoperta di carta forno e cuocere in forno molto basso 100/110° per una decina di minuti, non dovranno indurirsi come biscotti ma solo seccarsi un pò 

84 commenti:

  1. Chevbello Chiara !
    Delizioso e bellisimo :)
    <3 <3

    RispondiElimina
  2. Non li conoscevo, sono davvero belli ed invitanti, mi piacciono questi post dedicati alle ricette triestine. :-) Un bacio

    RispondiElimina
  3. Hai fatto bene a farle a modo tuo! Quanto vorrei assaggiarne una!! Sono così invitanti.... Brava come sempre. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima Elena, che piacere leggerti, un grande abbraccio a te e ai tuoi cari

      Elimina
  4. Hayırlı haftalar, ellerinize sağlık. Çok leziz olmuş. Bende şifalı ayva marmeladı yaptım. Sizleri bloğuma beklerim. http://sefagen.blogspot.com.tr

    Saygılar.

    RispondiElimina
  5. non li conoscevo, devono essere buonissimi :P buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sono, grazie Federica !Buona settimana, un bacione

      Elimina
  6. Bellissime e coloratissime...stra-invitanti!!!! ;)
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la visita !Un abbraccio anche a te !

      Elimina
  7. Risposte
    1. io adoro quella verde con i pistacchi ma sono buonissime tutte !

      Elimina
  8. Ma che bei colori!!!! e chissà come sono buoni questi dolcetti.. smack e buon lunedì:-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Claudia, buona settimana, un bacione !

      Elimina
  9. belle e golose così colorate!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Nemmeno io conoscevo la versione triestina (ricordo quelle di Fabio Fongoli, forse di origine umbra). Bellissimo l'assortimento di colori e di gusti!

    RispondiElimina
  11. che belle le tue favette colorate,qui le preparano monocolore,grazie

    RispondiElimina
  12. Deliziose! Ma quelle al rosolio sono una vera e propria tentazione!!! Buona serata

    RispondiElimina
  13. Che bella ricetta Chiara, non la conoscevo! mi piace questo accostamento di colori e chissà che gusto delizioso, mi basta leggere mandorle e pistacchi di Bronte e sono già in estasi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono buonissime Annalisa, grazie per la visita, un abbraccio !

      Elimina
  14. adoro tutti i pasticcini-biscotti a base di mandorle. non le ho mai assaggiate ma mi hanno sempre attirato con i loro colori delicati. se ci sono anche i pistacchi, devono essere doppiamente goduriose :)
    un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i pistacchi sono una mia variante direi molto riuscita, li adoro !Grazie per essere passata, un bacione Federica !

      Elimina
  15. Mmmmm, difficile resistere a questi piccoli bocconcini, davvero golosi, bravissima Chiara!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ely, un bacione e buona settimana !

      Elimina
  16. Ma che pepite meravigliose,sembrano gemme preziose brillanti grazie allo zucchero e favolosamente dolci e che bei colori mi ricordano per estetica le olivette di S. Agata non uguali ma molto simili.Bravissima Chiara dolcetti fantastici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non conosco le olivette di S. Agata, le cerco in internet, grazie per la visita Ketty, un abbraccio !

      Elimina
  17. Davvero molto facili da fare a me sembrano belli anche per Natale cosi colorate faranno festa.

    Un 'abbraccio e buona settimana 💜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, sono molto festose, buona settimana Pat, un bacione !

      Elimina
  18. Come sono carini. Non ho mai sentito di questi ma mi piace come li hai fatto al modo tuo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando ritornerai a Trieste te le farò assaggiare Linda, buona settimana !

      Elimina
  19. Come sono belle le nostre tradizioni per questa ricorrenza. Noi abbiamo il torrone, ma è sempre bello scoprire quelle degli altri.

    Fabio

    RispondiElimina
  20. Non ho mai assaggiato le originali, considerati gli ingredienti devono essere buonissime! Le tue hanno un aspetto davvero invitante. Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Sono bellissimi ed immagino buonissimi... vorrei poter allungare la mano :)
    Un abbraccio cara!!

    RispondiElimina
  22. une douceur exquise pleine de saveurs
    bonne soirée

    RispondiElimina
  23. Quanto sono belle e invitanti queste favette.... una tira l'altra, bravissima Chiara!!!!

    RispondiElimina
  24. Viene voglia di mangiarle tutte,brava!!!

    RispondiElimina
  25. hanno un aspetto delizioso, ne mangerei tantissime. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  26. Quanto mi piacciono questi dolcetti , io li ho sempre ricevuti in regalo ma fino ad ora non li ho mai preparati . Segno la tua ricetta e li provo. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provali, ti piaceranno di certo, un abbraccio !

      Elimina
  27. This is all new to me - I've never seen such pretty beans! I am wondering if I can find them here. What a delicious presentation!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia try to make them, it's easy,you cannot find there !

      Elimina
  28. Une assiette magnifique et très gourmande. J'aime.
    A bientôt

    RispondiElimina
  29. sono stata due giorni su questa pagina senza avere la possibilità di lasciare un commento ma eccomi.
    Questa ricetta sa proprio di dolce eh? Ahahahahah, senti da quale pulpito viene la predica, da un posto dove tutti, o quasi tutti, gli ingredienti presenti li usiamo a tinchitè anche qui, buoniZZime le favette!
    :*
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero anche voi in Sicilia usate tanto le mandorle ! Grazie per essere passata Cla !

      Elimina
  30. sono magnfiche visto i prezzi è meglio farle in casa :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti Günther, meglio farle in casa !

      Elimina
  31. Avevo visto in rete, qualche giorno fa, questa tua preparazione e solo adesso riesco a passare 🙃
    In pratica una preparazione simile alla nostra frutta martorana, preparata con le mandorle insomma? Sarei curiosa di assaggiarne una...posso allungare la mano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, più o meno è così, sarei felice di fartele assaggiare !

      Elimina
  32. Sono semplicemente perfette, Chiara. Ma quante delizie avrò il piacere assaggiare quando finalmente riuscirò a venire a Trieste? Moltissime, direi. E la cosa mi rende molto felice ed impaziente :)
    Un caro abbraccio a te e Marco,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima lo sai che ti aspetto, grazie per essere passata, un abbraccio e buon fine settimana

      Elimina
  33. ma che belle, sai che anche da noi (PC) si fanno le fave dei morti, ma sono dei biscottini, nemmeno troppo invitanti... queste devono essere buonissime! grazie della ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Elena per la visita, buon weekend !

      Elimina
  34. Che tentazione, mangerei tutto il vassoio! Buon fine settimana, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Elisa, buon fine settimana anche a te , un abbraccio !

      Elimina
  35. Non conoscevo queste favette triestine ma hanno proprio un bel aspetto!

    RispondiElimina
  36. non le avevo mai viste si impara sempre qualcosa sul tuo blog

    RispondiElimina
  37. I would love the green 'beans' also and pistachios are a favorite of mine. What a unique and lovely recipe, Chiara. I thought they were going to be made from real beans :) Warm hugs from Wisconsin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yes,"favette" it's only the name,they are little pastries. Have a nice weekend, a warm hug

      Elimina
  38. Chiara, sono bellissimi e il colore è fantastico!!
    Scommetto che uno tira l'altro.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. proprio così, incominci e non ti fermi più..Buon we

      Elimina
  39. Ma che delizia queste pallette colorate, hanno subito attirato la mia attenzione! Un po' viene voglia di masticarle e un po' di giocarci facendole rotolare... potrei organizzare gare come con le biglie insieme ai miei micioni, ehehe! Grazie per avermi fatto conoscere qualcosa che non conoscevo e che mette così allegria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per essere passata Francesca,buona settimana !

      Elimina
  40. Non le ho mai assaggiate ma rimedierei molto volentieri con le tue :-P

    RispondiElimina

I commenti anonimi non verranno pubblicati
Link attivi o inattivi di qualsiasi genere non saranno pubblicati
All ANONYMOUS comments and links will not be considered

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...