martedì 14 maggio 2013

A Trieste....la macchina di luce ...

Elettra  a Trieste





Il mio amore per Trieste lo conoscete da quando avete cominciato a seguire il mio blog, non perdo occasione per parlarne , per scriverne e per rendervi partecipi di iniziative e realtà interessanti.In questi ultimi giorni mi sono resa conto di quanto poco in realtà io conosca della mia città, delle sue mille sfaccettature e delle sue eccellenze in ogni campo.Per colmare almeno una delle mie lacune ho colto al volo l'occasione di visitare Elettra, un centro internazionale al servizio della comunità scientifica e delle imprese. 



Elettra  a Trieste


                     
Questo vasto comprensorio , sorto nel 1993 sull'altipiano carsico triestino, è specializzato nell'analisi profonda dei materiali attraverso uno strumento di grande intensità e capacità di definizione: la luce di sincrotrone abbinata a diverse strumentazioni analitiche a livello submicrometrico. La luce di Sincrotrone di Elettra ha caratteristiche uniche per intensità e brillantezza ed è capace di rivelare dettagli altrimenti inaccessibili sulla natura atomica ed elettronica dei campioni studiati. Ogni anno più di 1000 ricercatori, provenienti da oltre 40 paesi e selezionati in base alla qualità della loro proposta scientifica raggiungono questo centro per avvalersi delle tecniche messe a disposizione e per trovare risposte ai loro quesiti di ricerca di base e applicata in molteplici discipline.

 Ho avuto l'opportunità di poter  visitare il laboratorio con un dirigente di Elettra dotato di virtù rare per uno scienziato del suo livello: una smisurata pazienza nel rispondere alle mie domande più strane e una capacità non comune nello spiegare con parole semplici concetti molto complessi a chi, come me,non ha la minima dimestichezza con questa materia.
  
 Elettra è composta da due laboratori distinti, il primo è un anello di accumulazione in cui, attraverso campi elettromagnetici, elettroni dotati di elevatissime energie e velocità prossima a quella della luce, vengono fatti circolare e forzati a seguire una traiettoria ondulatoria. Attraverso 24 canali che escono tangenzialmente all'anello detti " linee di luce " i ricercatori riescono ad ottenere informazioni inedite sulla struttura profonda della materia. Il campione da studiare viene posizionato e quindi raggiunto dal raggio luminoso (di colore verde)che si può vedere al centro dell'obiettivo nella foto(mi scuso per la scarsa qualità dello scatto....)



Elettra  a Trieste



La  linea  di  luce    che  ha  destato  più  delle  altre  il  mio interesse è quella denominata SYRMEP (SYnchrotron Radiation for  MEdical  Physics) applicata alla diagnostica  medica.Le proprietà uniche della luce di Elettrapermettono di potenziare le tecniche radiologiche convenzionali aiutando a fornire immagini più dettagliate dei tessuti per una diagnosi sempre più precisa.  
L'apparecchio per la mammografia presente in laboratorio è simile a quelli degli ambulatori esterni,visivamente si differenzia per il fatto che la paziente viene distesa a pancia in giù e non resta in piedi come comunemente richiesto.  Sono stati monitorati qui un centinaio di casi, mammografie che negli ambulatori esterni risultavano di difficile o dubbia diagnosi 

Elettra  a Trieste

Elettra  a Trieste




Oltre alla linea dedicata alla diagnostica medica ve ne sono altre molto interessanti inerenti all'agroalimentare(sono stati fatti studi sul pane  e sul caffè),ai beni culturali, ai tessuti,all'ambiente, ai nuovi farmaci e alle micro e nano tecnologie.


Il secondo laboratorio, chiamato Fermi, ancora in fase di sviluppo accanto ad Elettra, è un laser a elettroni liberi lungo 360 metri, una potente sonda permette di condurre analisi complementari a quelle svolte da Elettra


Elettra  a Trieste


 Il laser già produce intensi e brevissimi lampi di luce nell'intervallo del lontano ultravioletto e dei raggi X,e anche in base agli esperimenti preliminari che i ricercatori di tutto il mondo stanno realizzando, ci si aspetta che consentirà di analizzare processi ultraveloci per svelare il comportamento dinamico dei materiali 


Le competenze sviluppate  e  aggiornate  nel  tempo dello Staff di Elettra Sincrotrone Trieste sono cresciute alimentando un bagaglio di conoscenze e capacità specifiche che, dalla ricerca di base, si estendono sempre più alla ricerca applicata e al suo trasferimento in ambito industriale.



Con  la  creazione  dell’ufficio  di  relazioni  industriali (Industrial  Liaison  Office  ILO),  la  Società  offre assistenza a chiunque intenda avvalersi delle sofisticate apparecchiature disponibili.
 Questa è una realtà cittadina sicuramente poco conosciuta da chi non si occupa di scienza, sapere che lì ci sono scienziati a livello mondiale che lavorano con passione per migliorare il futuro di tutti attraverso lo sviluppo della tecnologia fa guardare avanti con più fiducia, Trieste è anche questo.....



 qui informazioni più dettagliate : 




35 commenti:

  1. Grazie per queste interessanti informazioni :) Un abraccio, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore Federica, un bacione e buona settimana!

      Elimina
  2. Buongiorno Chiara, grazie per il tuo reportage, è molto interessante, anch'io come tanti altri non ero a conoscenza di questo importante centro a livello mondiale. Un abbraccio e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima, spero di essere riuscita , nel mio piccolo, a far conoscere ancora di più questo posto d'eccellenza, grazie a te per la visita, un abbraccio forte !

      Elimina
  3. Trieste è sempre stata un centro per la fisica ed è bello vedere che continua ad essere in prima linea nella ricerca. Grazie per il articolo interesante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Diane, so che hai dei bei ricordi della mia città, grazie a te per aver letto, a presto, buonissima giornata!

      Elimina
  4. Buongiorno Chiara, il post di oggi è interessantissimo, grazie per aver condiviso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per aver apprezzato , ti abbraccio !

      Elimina
  5. Non sapevo nulla di tutto ciò, grazie infinite per le informazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore cara Ale, ti auguro una felice giornata, un bacione !

      Elimina
  6. Ma brava Chiara interessante reportage peccato che pochi conoscono non solo cosa fa ma nemmeno che esiste. La conoscevo perchè per ragioni del mio lavoro avevo a che fare con gli scienziati del luogo per loro questioni personali non attinenti con il loro lavoro. L'opportunità di visitarlo già nel periodo della sua nascita sempre avuto tipo porte aperte per me, l'ho sempre rimandanto e mi dicevo tanto non scappa e figlia vi è stata per un reportage fotografico su richiesta tantissimi anni fa. Ma vediamo ora il tempo non mi manca e la curiosità di conoscere è sempre tanta.
    Grazie e buona settimana un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio per questa ragione che ho colto al volo la splendida opportunità che ho avuto e l'ho voluta condividere con voi, ti ringrazio per aver apprezzato, un abbraccio grande!

      Elimina
    2. Chiara posso prendere alcune foto e iniziare con il tuo articolo e poi continuare mettendo il link al tuo.....io non ho dati ma mi sembra interessante farlo conoscere sia l'articolo che il tuo blog dimmi solo se lo posso fare, Ciaoooo

      Elimina
  7. Pur abitando relativamente vicino ho visitato una sola volta Trieste, e come altri non conoscevo questo importante a livello mondiale.Grazie per questo interessante reportage. Un abbraccio, buon inizio di settimana Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Daniela, grazie per essere passata, mi fa piacere averti fatto conoscere questa importante realtà, un abbraccio e buona giornata!

      Elimina
  8. Sai io ho una mia cugina che fin dalla nascita viene qui a Trieste a curare una malattia rarissima, penso che sia proprio questo il centro che ce l'ha in cura. Informazione veramente interessante quella che ci hai postato oggi, ti ringrazio tantissimo. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giovanna,il centro dove tua cugina viene curata è di certo questo,si trova nell'area adiacente al Sincrotrone :

      http://www.icgeb.org/home.html

      Elimina
  9. Molto interessante!
    Qui certo siamo acora 100 anni indietro con la tecnologia, e per questa ragione non c'è scampo con la crisi...
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche qui i" cervelli" scappano all'estero, manca purtroppo un vero e sostanzioso aiuto alla ricerca,non siete solo voi in Grecia a patire la crisi purtroppo ! grazie per essere passata cara Marina, buona giornata, un abbraccio !

      Elimina
  10. Carissima Chiara, mi hai fornito moltissime importanti informazioni ... sono davvero preziose, grazie!
    un carissimo abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore cara Clara, buona giornata, un bacio grande !

      Elimina
  11. Cara confesso che non ero a conoscenza di questo grande centro addirittura mondiale! grazie per queste utili informazioni :-) un abbraccio, Ros

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Ros Elettra è solo una delle realtà a livello mondiale per quanto riguarda la scienza che Trieste può vantare con orgoglio, ce ne sono anche altre, magari un giorno ve ne parlerò.....Un bacione ...

      Elimina
  12. Chiara ma sai che io Trieste non la conosco affatto? una delle poche città italiane che non ho visitato... questo laboratorio è una meraviglia.. grazie per i preziosi dettagli.... spero un giorno di poter visitare la tua città... sarà magari forse anche l'occasione per incontrarci?:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima, spero che un giorno tu possa venire a Trieste, ti farei volentieri da cicerone, un abbraccio forte !

      Elimina
  13. How fascinating! I had never heard of this place, Chiara. Thanks for the introduction!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te cara Adri, buona giornata !

      Elimina
  14. molto molto interessante Chiara, questo tuo réportage.Un posto che sapevo esistere ma sinceramente non avevo mai approfondito, ora l'ho fatto grazie a te.

    Un bacio e grazie di tutto, di esserci sempre. Mi sei molto cara.

    Giuli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Giuli,grazie a te per essermi sempre vicina anche se purtroppo solo virtualmente(se quest'estate ritorni da queste parti fammelo sapere che vorrei rivederti), ti abbraccio forte con affetto !

      Elimina
  15. chiara io non conosco questa meravigliosa città ed hai fatto un post molto interessante complimentissimi per tutto questo che ci hai fatto vedere

    RispondiElimina
  16. Grazie Veronica,Trieste merita una visita, credimi...... buona giornata!

    RispondiElimina
  17. Sono stata a Trieste solo una volta, una decina di anni fa, in occasione di un concerto di Marco. Ne ho un ricordo bellissimo e stiamo sempre a sperare di poterci tornare. Elettra poi sarebbe la passione di Junio, se ritorniamo vedrò di riuscire a fargliela visitare. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a Junio piacerebbe di sicuro ma anche a voi ! Un bacione

      Elimina
  18. Chiara, informo subito il Gatto, che come forse ti ricordi, è fisico.
    Qualcosa mi dice che troverà presto una scusa per tornare a Trieste ;)
    Un bacione a te e Marco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarebbe così bello rivedervi, ritornate !Un abbraccio grande ad entrambi!

      Elimina

I commenti anonimi non verranno pubblicati
Link attivi o inattivi di qualsiasi genere non saranno pubblicati
All ANONYMOUS comments and links will not be considered

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...