martedì 31 luglio 2012

Cucina greca ( a modo mio) : Ghalatkobureko, torta al latte


ricetta cucina greca torta latte



Ho modificato un pò questa ricetta tipica, spero che le mie amiche greche mi perdonino...Ho trovato la pasta phillo in due versioni, quella normale e quella integrale, per questa ricetta ho scelto il tipo integrale, poi ho omesso totalmente la cascata di  sciroppo di zucchero  che usualmente si versa sul dolce appena freddo....La ricetta potete leggerla qui :






lunedì 30 luglio 2012

Il pollo marinato di Giuliana

ricetta pollo capperi


Oggi vi propongo una ricetta che ho copiato di sana pianta dal blog di Giuliana,l'unica variante è stata fatta per pura pigrizia, non avevo il pepe rosa e , piuttosto che uscire a comperarlo, ho usato il pepe verde, spero che lei mi perdoni....ho trascritto la ricetta pari pari dal suo bel blog, sotto trovate il link, passate da lei e ne troverete altre tutte infallibili....



Ingredienti :


4 bei petti di pollo
1 ciuffetto di prezzemolo
1 ciuffetto di basilico
1 ciuffetto di dragoncello
1 ciuffetto di origano fresco
1 ciuffetto di maggiorana fresca
2 o 3 rametti di timo fresco
1 rametto di rosmarino
2 o 3 foglie di salvia
 1 spicchio d'aglio
bacche di pepe rosa (io pepe verde)
poco aceto bianco o limone
sale in cristalli, o Maldon
pepe nero macinato al momento
olio e.v.  di ottima qualità


arroventare una bistecchiera, possibilmente in ghisa. Proprio arroventata. Io la lascio sul fuoco anche 20 minuti prima di cuocere, così il pollo si sigilla bene e conserva la morbidezza interna.
Nel frattempo parare i  petti di pollo eliminando eventuali filamenti o parti grasse.
Pulire e lavare le erbe aromatiche, tritarle finemente con l'aglio e raccogliere il trito in una ciotolina, aggiungere sale e pepe abbondante, macinato al momento, unire poco aceto bianco o il succo di un limone, e olio e.v. di ottima qualità. Mescolare e sbattere bene con una forchetta per ottenere una emulsione. Aggiungere anche bacche di pepe rosa per colorare.
Sulla bistecchiera rovente spargere dei cristalli di sale Maldon, o di altro sale  relativamente dolce.
Appoggiare sul sale i petti di pollo e lasciarli cuocere girandoli dopo qualche minuto per grigliarli anche dall'altro lato finchè son pronti.
Man mano che si grigliano, disporli ben allineati in una ciotola, una tortiera di vetro, una pirofila, a voi la scelta., e tagliarli a pezzetti regolari.
Una volta cotti e tagliati i petti, coprirli con il condimento  di olio ed erbe aromatiche preparato.
Lasciarli riposare in frigorifero almeno due o tre ore prima di assaggiare, meglio un giorno intero affinché abbiano il tempo di assorbire bene il condimento e di insaporirsi.

Dura comunque parecchio conservato in frigorifero, anche se confesso che a casa mia non ha il tempo di invecchiare...





Abbinamento vino : non avevo voglia di bere vino, stavolta ho scelto una birra chiara, in estate la uso parecchio...Non so se l'abbinamento sia stato azzeccato ma a me è piaciuto


sabato 28 luglio 2012

Cucina greca : Tiropitakia ovvero sfogliatine al formaggio


Se non trovate la pasta phillo usate la pasta sfoglia ma il risultato non sarà uguale. Finalmente dopo una serie di informazioni incrociate fra varie amiche  sono riuscita a reperire questo tipo di pasta, ho dovuto andare fino in Slovenia ma in fondo una decina di chilometri non sono tanti, ne valeva la pena; adesso che l'ho trovata mi divertirò ad usarla in mille modi ! Queste sono le famose sfogliatine con il formaggio feta, ottime calde,tiepide o a temperatura ambiente,l'altro formaggio da usare insieme alla feta sarebbe il Kefalotiri ma in mancanza va bene anche  il parmigiano, io ho usato quello infatti....


Ingredienti :

1 confezione da 500 g di pasta phillo
300 g di feta
100 g di Parmigiano Reggiano
prezzemolo tritato
100 g di burro sciolto per spennellare i fogli di pasta phillo
2 uova intere
pepe

In una ciotola schiacciare con la forchetta la feta, aggiungere il Parmigiano grattugiato, il prezzemolo, le uova sbattute e il pepe;mescolare bene.
Ritagliare delle strisce di pasta phillo di 25 x 5. Usare 3 strisce sovrapposte per ogni sfogliatina, ungerle tutte di burro, mettere un cucchiaino di composto nell'angolo della striscia e chiuderlo a triangolo:disporle su una placca da forno, ungerle ancora col burro e farle cuocere a 170/180° per circa 10/15 minuti fino a doratura...






giovedì 26 luglio 2012

Blogs Got Talent ! (19)






Ancora una volta vi porto in Toscana, questa regione sforna blogger di alto livello ed io puntualmente le propongo....Oggi siamo a Camaiore in provincia di Lucca nella cucina di Annarita del blog " Il bosco di alici "...La nostra padrona di casa, mamma di un bimbo piccolo,dopo la laurea a Pisa in Scienze naturali ha lavorato diversi anni in una fondazione e attualmente coadiuva il marito in uno studio di geologia. Le piace leggere, coltivare le piante e l'orto. Adora viaggiare sempre e dovunque e da qualche anno ha acquistato una videocamera con la quale riprende ogni cosa interessante.Questa passione è aumentata nel tempo tanto da averla resa un'esperta del montaggio  e della realizzazione di film per cerimonie.Alla cucina si è accostata da piccola, sua madre è stata una maestra eccezionale, a lei è dedicata un'intera sezione nel blog che si chiama "Ricette Divine ", infatti prende il nome da sua madre Diva.....  Di lei stessa dice "Ho deciso di aprire un blog perchè volevo un angolino tutto mio per parlare di me e della mia cucina ma non mi sentivo all'altezza, poi quando ho realizzato che l'avrei fatto soprattutto per me e non per gli altri mi sono buttata. Ho capito subito che aprendo quella porta mi sarei trovata davanti un mondo nuovo e tutto da scoprire, il bello infatti è che non sono io a insegnare qualcosa ma il contrario. Imparo ogni giorno cose nuove, il blog è uno stimolo continuo a mettermi in gioco, a studiare e realizzare ricette che non avrei mai pensato di fare. And last but not least, ho conosciuto persone nuove, che, inspiegabilmente, anche se non ho mai visto, sento amiche"


Annarita ha frequentato per 3 anni consecutivi i corsi della Perugina alla Scuola del cioccolato a Perugia e l'anno scorso ha seguito il corso per lavorare la pasta di zucchero di Toni Brancatisano, ma nel suo blog non troverete solo dolci,io per presentarvela ho scelto un piatto fresco, molto estivo ed originale, noi ci ritroviamo mercoledì prossimo.....





                    http://ilboscodialici.blogspot.it/2012/07/insalata-tiepida-di-mare-con-frutta-e.html










lunedì 23 luglio 2012

Cucina greca : Tzatziki di Tassìa




Ricette di Tzatziki ce ne sono a decine....   Io ho scelto di proporvi questa di Tassìa Dendrinou,ho apprezzato questo Tzatziki nel suo ristorante di Fiskardo e ho voluto riprodurlo a casa(dimezzando le dosi e diminuendo un pò l'aglio), la ricetta è pubblicata nel suo libro "Classic recipes from the Greek Island of Kefalonia " ve la riporto integralmente; trovo che l'aggiunta della carota conferisca quella giusta dolcezza che aiuta a smorzare un pò il sapore forte dell'aglio....Comunque l'atmosfera greca non è riproducibile a casa, mi ha colpito il mal di Grecia, non penso ci siano cure ....


Ingredienti :


1 kg di yogurt greco

1 cetriolo(300 g)
1 piccola carota
10 spicchi di aglio spremuti
1/2 cucchiaio di sale
3 cucchiai di olio ev
2 cucchiai di aceto
aneto
pepe

Grattugiare il cetriolo con la scorza da una grattugia a fori larghi.Spellare la carota e grattugiarla nello stesso modo.Strizzare fra le mani il cetriolo per far perdere più acqua possibile.Mescolare il cetriolo, la carota, l'aglio, l'aceto, il sale, il pepe, l'aneto e l'olio allo yogurt.Lasciare in frigo per alcune ore, accompagnare con pane pita...







domenica 22 luglio 2012

Cefalonia, verso Itaca sulla rotta di Ulisse.....
Quinta ed ultima parte





Anche quel giorno partenza all'alba per raggiungere il porto di Sami ,ci aspettava il traghetto che ci avrebbe portato sull'isola di Itaca....





Dopo una breve traversata siamo arrivati....




Si attracca in un porto piccolissimo, la prima impressione non è magnifica, il posto è solitario...meno male che siamo andati con l'auto, lì non c'è traccia nemmeno  di uno scooter in affitto..... dopo pochi chilometri il paesaggio cambia totalmente....








Itaca è un vero paradiso soprattutto per i velisti, le calette  più belle sono raggiungibili solo dal mare...Però a cercare bene  si trova sempre qualche posticino dove fare il bagno






Cefalonia è di fronte....




Questa la nostra  spiaggia di Ag. Joannis, come potete vedere affollatissima...

 






Abbiamo visitati i villaggi di Vathi, Frikes e  Kioni, posticini incantevoli



 in quest'ultima località abbiamo mangiato al ristorante " Avra "






 Nel menù c'erano i famosi involtini nelle foglie di vite,i dolmades, potevamo rinunciarvi?



ottima anche la melanzana ripiena


squisiti i souvlaki di carne 



           e saporitissimi i pomodori ripieni di riso





Su ogni spiaggia ho raccolto qualche sassolino particolare(naturalmente ho sforato il peso del bagaglio, meno male che non mi hanno fatto pagare il supplemento) , adesso tutti quanti fanno bella mostra di sè sulla cassapanca in salotto, piccoli ricordi di una vacanza indimenticabile,grazie a tutti quelli che  sono passati a leggere i miei reportages, sarò felice se qualcuno prenderà in considerazione l'idea di una vacanza  a Cefalonia o ad Itaca(resto a vostra disposizione per le  info), sono veramente isole di sogno (specialmente in giugno e settembre quando c'è poco affollamento e i prezzi sono decisamente abbordabili), a prestissimo per le ricette greche ! 





fine....









venerdì 20 luglio 2012

Cefalonia, via dalla pazza folla.....
Quarta parte




Una mattina siamo partiti ancor più presto del solito, volevamo andare a prendere informazioni a Sami sul traghetto per Itaca e approfittare per dare un'occhiata a quella zona di Cefalonia...Arrivati nel porto di Sami abbiamo chiesto gli orari all'ufficio informazioni, ne ho approfittato per fare qualche foto ai pescatori...



abbiamo deciso che saremmo partiti l'indomani con il traghetto delle 8.30 con ritorno da Itaca alle 15.30, prenotati i biglietti e bevuto un ottimo caffè Illy ci siamo diretti verso la spiaggia di Antisamos, famosa perchè è stata la location del film con Nicolas Cage e Penelope Cruz " Il mandolino del capitano Corelli"

  
    carina e abbastanza solitaria ma niente di superlativo, ne abbiamo viste di più belle .....



Andando in spiaggia la mattina presto ci siamo sempre imbattuti in gente del posto che faceva un rapido bagno, due chiacchiere fra loro e poi se ne andava al lavoro...E' gente simpatica e aperta,sempre disponibile  con i turisti, specie con gli italiani...

Lasciata la spiaggia ci siamo diretti nell'interno volevamo visitare il monastero di Ag. Gerasimos, costruito nel XVI secolo è stato quasi completamente distrutto dal terremoto che si abbattè su Cefalonia nel 1953, si salvò solo il campanile.La ricostruzione è durata decenni e non è ancora completata.



Gli interni sono bellissimi








Oltre alla chiesa il monastero si compone anche di due edifici residenziali e di una  cappella costruita sopra la grotta di Gerasimos, il santo l'aveva scavata personalmente e viveva lì sotto... La cappella ospita una grande teca in cui è conservato il corpo del santo che tra l'altro è il patrono dell'isola....







          Fuori  i giardini  sono molto curati


Il monastero si trova nella zona dei vigneti del vino Robola, ci sono diverse Cooperative produttori che accolgono i turisti e offrono degustazioni...Dovendo guidare ancora parecchio abbiamo deciso di passare la mano...Avevamo il Robola in frigorifero per cena...



 All'ora di pranzo ci trovavamo  vicino al castello di Ag. Georgios in località Travliata




Abbiamo mangiato in un ristorante con una splendida terrazza proprio sotto il castello, si chiamava " Palatino "  






Ristorante dalle atmosfere zen e musiche di sottofondo molto rilassanti....I piatti erano molto curati anche nella presentazione, questo uno spezzatino con peperoni e spezie servito in una ciotola fatta di pane


Anche questo uno spezzatino con peperoni verdi e gialli



L'immancabile tzatziki servita con grissini al sesamo



Il proprietario ci ha fatto sfogliare un libro di fotografie che ritraggono Cefalonia com'era decenni fa...molto interessante !






Vi aspetto per l'ultima puntata totalmente dedicata ad Itaca, la patria di Ulisse......



Fine quarta parte...continua...







mercoledì 18 luglio 2012

Blogs Got Talent ! (18)





Oggi vi presento il blog di cucina vegetale  di una capra!No, non sono impazzita, vabbè che a Cefalonia le capre le vedevo ogni giorno e mi hanno fatto subito simpatia ma tra saltellare nei prati e scrivere su un blog ce ne vuole...La nostra amica blogger di questa settimana si firma la Capra e , come le sue omonime quattrozampe, è riservata e un pò timida, rispetto quindi il suo desiderio e la chiamerò più amichevolmente la Capretta.....Lei è una  Capretta romagnola, è nata a Ravenna ma vive a Ferrara col compagno e un gatto....Ha ereditato dalla mamma e dalla nonna la passione per la cucina e tirar la sfoglia non è affatto un problema...Ha 30 anni ed è educatrice in una piccola comunità madre-bambino.Oltre all'amore per la cucina ama la musica, ha suonato per anni il pianoforte ,adora viaggiare, il giardinaggio e l'agricoltura tanto da curare un suo minuscolo orto , si dedica inoltre all'autoproduzione di latte di soia,di tofu, di yogurt di soia, di seitan e di pane...Scegliere di diventare vegetariana non è stato facile, specialmente vivendo in un'ambiente che ha fatto del ragù e  del culatello la sua bandiera ma lei da brava capretta testarda è riuscita a portare avanti le sue idee . Il suo bel blog ci propone ricette molto sane ,non diventeremo tutti vegetariani da un giorno all'altro ma un'occhiata alle sue proposte potrà darci una mano a preparare piatti vegetariani ricchi di fantasia! Per presentarvela ho scelto un piatto molto coreografico......passate a trovarla, noi ci ritroviamo la prossima settimana...




                          

                   http://lacucinadellacapra.wordpress.com/2012/07/09/nocheesecake-alle-melanzane/


Qualche info sulla cucina vegetale


P:S: mi piacerebbe se vi aggiungeste(o vi riaggiungeste) ai miei followers, come ho spiegato in un post precedente,facendo il restyling al blog ho perso tutti i contatti che avevo nel vecchio blog con Google Friend Connect e sto cercando di recuperarli, adesso ne ho circa 386 ma ne avevo 754, anche chi è sicuro di essersi aggiunto già  nel vecchio blog controlli per piacere, grazie !  






martedì 17 luglio 2012

Pappardelle al sugo fresco



Quando le temperature si fanno tropicali diminuisce la voglia di stare ai fornelli...Oggi vi propongo un sughetto velocissimo, si mettono tutti gli ingredienti nel robot e si gusta freddo!



Ingredienti:

pappardelle
ricotta morbida (io ho usato ricotta di pecora, più saporita)
pomodorini datterino
menta
basilico
pinoli
sale, pepe
olio ev


Mettere gli ingredienti nel robot, irrorare con un generoso filo d’olio, emulsionare e versare sulla pasta scolata e raffreddata sotto il getto dell’acqua ,mettere in frigorifero per un paio d’ore…Buon appetito!


Questa mia ricetta è stata pubblicata anche sul portale " Donne Sul Web "





lunedì 16 luglio 2012

Cefalonia, via dalla pazza folla.....
Terza parte



 Noi siamo mattinieri e questo ci permette di goderci a pieno le prime ore fresche della giornata,quando il sole spunta da dietro Itaca è piacevole fare colazione vicino all'ulivo....oggi ci spostiamo a sud ovest verso la penisola di Paliki, qui ci attendono spiagge completamente diverse da quelle visitate finora...Il primo approccio non è dei migliori,la lunga spiaggia di Livadi è paludosa , con acque basse e dall'aspetto torbido,naturalmente non c'è nessuno, l'aspetto è desolante, non vale la pena mostrarvele...Decidiamo comunque di restare in zona e seguire il suggerimento di un viaggiatore  che aveva consigliato,in un sito internet, di andare verso Atheras....




Scendiamo verso il mare e ci attende una spiaggia di sabbia, il luogo è deserto , nei pressi scorci stupendi






   Dopo aver fatto un bagno ci dirigiamo verso sud, superiamo la spiaggia di Petani che troviamo abbastanza anonima, nonostante venga citata sempre in tutte le guide e cerchiamo quello che ci era stata descritto come un angolo più tunisino o marocchino che greco....Infatti le spiagge di Agios Nikolaos e Xi sembrano un angolo africano ,qui ombrelloni di paglia e sabbia rossa, siamo arrivati nel punto più a sud di questa penisola....


    





Decidiamo di non fermarci, il sole comincia a picchiare  e l'appetito è un richiamo più forte( a dirla tutto non amo la sabbia, è troppo invadente)....Risialiamo verso la cittadina di Lixouri,abbastanza grande e caotica, niente a che vedere con la tranquillità di Fiskardo, camminando sul lungomare troviamo un piacevole ristorantino e ci fermiamo a pranzo


Noi siamo sempre i primi ad arrivare a pranzo, i camerieri sono a nostra completa disposizione e il servizio è attento , veloce e molto gentile, sempre graziose le tavole apparecchiate in bianco e blu,fa molto Grecia, vero?


Il menù nella sezione pesce attira la nostra attenzione, forse è meglio lasciar perdere il filetto di una suola, non sarà di certo tenero!


 mangiamo bene anche qui, naturalmente spendendo poco...


Buone le keftedes,polpettine di carne in salsa di pomodoro


     Buone anche le acciughe fritte, sembrano i nostri sardoni, ci sentiamo un pò a casa !


I chilometri oggi sono stati parecchi e ritornando a casa sentiamo il bisogno di fare un fresco bagno in piscina, che relax!



Una cena di verdure accompagnata dal buon vino bianco di Cefalonia è proprio quello che ci vuole...


bruschette con pomodori, tonno, olive nere e feta


padellata di verdure gratinate con feta


pomodori e cetrioli



e questa meraviglia che ci ha regalato la natura, Itaca tinta di viola è indimenticabile..........



fine della terza parte....continua












Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...