domenica 31 luglio 2011

Peperoni ripieni di cous cous mediterraneo


Una simpatica alternativa ai soliti peperoni ripieni di carne o di riso, vi piacerà...

Ingredienti per 6 persone :

2 peperoni gialli
2 peperoni rossi
2 peperoni verdi
200 g di cous cous precotto
100 g di feta
una manciata di olive nere
basilico
olio ev

Cuocere il cous cous seguendo le indicazioni .Lavare e tagliare a metà i peperoni conservando il picciolo, svuotarli dai semi e dai filamenti bianchi.In una ciotola versare il cous cous, la feta tagliata a cubetti, il basilico e le olive nere a pezzettini, versare un pò di olio, amalgamare bene e riempire i peperoni. mettere in forno a 200° per circa 20/30 minuti

Abbinamento vino :l'abbinamento peperoni/ vino non è per niente facile ma credo di non aver fatto male ad aver bevuto una buona Malvasia istriana di produzione casalinga....

venerdì 29 luglio 2011

Che c'è di buono oggi ? (19)


San Vito Lo Capo , Riserva naturale dello Zingaro ( foto presa dal web)

Questa settimana ho anticipato di un giorno la mia rubrichetta  "Che c'è di buono oggi ?"Oggi troverete  piatti della tradizione siciliana che ho pubblicato tempo fa..... Chi mi segue da tempo sa che sono appassionata di tutto quello che l'isola offre : luoghi , persone, libri, scrittori e  prodotti del territorio, tutto veramente straordinario !Ho fatto una scelta dei post dedicati alla cucina dell'isola e ho pensato di riproporvi questi, non si tratta di un intero menù, sono piatti "sparsi", scegliete voi quelli che vi attirano di più....passate un sereno weekend....


Gli arancini di Montalbano




Vucciria e la caponata di Adelina




Variazioni in corso d' Opera..." Norma "



Timballo di anelletti alla siciliana

                        


mercoledì 27 luglio 2011

Torta di semolino con zucchine e prosciutto

ricetta torta salata con semolino prosciutto e zucchine


L'altro giorno avevo voglia di una torta rustica da preparare con delle zucchine che ormai agonizzavano in frigo già da un pò e che era urgente consumare prima che prendessero la strada della pattumiera....Non avevo però nè pasta sfoglia nè brisèe e la voglia di uscire era pari a zero !Ho trovato in dispensa un pacchetto di semolino,mi si è accesa la famosa lampadina e....Ecco qui una gustosa torta rustica di semolino, zucchine e prosciutto, carina, vero?

    
               

ingredienti :

250 g di semolino
1 l di latte
3 zucchine
100 g di prosciutto
1 mozzarella
50 g di burro
5 uova
olio ev
sale, pepe
noce moscata
prezzemolo

Portare ad ebollizione il latte, versarvi il semolino e farlo cuocere una decina di minuti. Fuori dal fuoco incorporarvi il burro a pezzettini, due tuorli , una generosa grattatina di noce moscata, aggiustare di sale e pepe, mescolare bene. Ungere di olio una teglia da forno e versare il semolino, con il dorso bagnato di un cucchiaio livellarlo bene creando tutto intorno un bordo alto un paio di cm. In una padella versare in filo d'olio e cuocere le zucchine tagliate a rondelle , salarle e peparle.Versarle in una ciotola ed aggiungere il prosciutto tagliato a listerelle e la mozzarella a pezzettini. Sbattere a parte le rimanenti 3 uova, aggiungere il prezzemolo e versare il tutto sulle zucchine; mescolare bene e rovesciare questo composto sulla base di semolino.Cuocere una ventina di minuti a 180°.Si può mangiare sia tiepido che caldo


lunedì 25 luglio 2011

Lasagne ai tre peperoni


E' un piatto che ho mangiato a Cecina, a casa della mia amica Barbara, l'ho riprodotto come lo ricordavo , non so che dirvi ma lì da lei, in compagnia della combriccola di amici era molto ma molto più buono....la ricetta potete leggerla qui :





domenica 24 luglio 2011

Il Castello di Muggia, tra musica e poesia....

seconda ed ultima parte



     Ieri ci eravamo lasciati sulla porta che conduce al giardino..











   Qui spesso si tengono  serate musicali e di poesia


















Tutt'intorno  il camminamento usato anticamente dalla ronda a difesa del castello.....da lassù  straordinari scorci della  cittadina e del giardino...














Il Castello aderisce al Consorzio per la salvaguardia dei castelli storici del Friuli Venezia Giulia ed è visitabile in occasione delle giornate dedicate a "CASTELLI APERTI"        
                                
                                             Consorzio Castelli



     fine....

sabato 23 luglio 2011

Il Castello di Muggia, tra musica e poesia...

prima parte

                               
Tempo fa ho postato un reportage dedicato a  questa deliziosa località della costa triestina, oggi vi parlo del suo bellissimo castello.
Nel  1374  il Patriarca Marquardo di Randek commissionò a Federico di Savorgnan la sua costruzione, Muggia era da sempre fedele alla Repubblica di Venezia e il suo nuovo castello rimase fino al 1700 fortilizio militare. Poi visse  per quasi due secoli in totale incuria ed abbandono.
Nel 1991 viene acquistato  dallo scultore Villi Bossi e  da sua moglie Gabriella, donna di straordinaria sensibilità che ho avuto la fortuna e l'onore  di conoscere, lei stessa mi ha dato il permesso di fotografare sia gli esterni che gli interni privati del castello. E' solo grazie all'amore ed alla cura con cui gli attuali proprietari hanno affrontato e diretto una lunga e difficile ristrutturazione   che il castello ha  riacquistato la sua antica dignità ; oggi ospita la casa privata dello scultore e il suo studio, inoltre tra le sue  mura e nello splendido giardino Villi e Gabriella Bossi organizzano incontri di prosa e musica con l'intento che queste mura un tempo solo difensive possano oggi essere difesa dell' anima e  luogo di incontro tra persone amanti dell’arte in ogni sua forma.Ho diviso questo reportage in due parti, oggi vi mostrerò gli interni, la seconda parte, in pubblicazione domani, sarà dedicata al giardino....


          Ad accogliermi sulla porta  la Signora Gabriella Bossi
       









Le opere del maestro Villi Bossi fanno da filo conduttore in tutti gli ambienti, interni ed esterni....






























dalle finestre il panorama sul porticciolo di Muggia



Cosa c'è oltre questa porta ve lo racconto domani....

segue....



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...