lunedì 31 gennaio 2011

Orzotto al radicchio, speck e Cabernet


Oggi vi propongo una ricetta con l'orzo,un cereale ad alto contenuto di fibre solubili. Insieme all'avena, è il cereale con il più basso indice glicemico.

In commercio si trovano due tipi di orzo : il decorticato e il perlato.L'orzo  decorticato, che richiede una lunga cottura e un ammollo in acqua per alcune ore, contiene più fibre, sali minerali e vitamine.L'orzo perlato subisce un processo di raffinazione atto a rimuovere la parte più esterna. Può essere utilizzato senza ammollo preventivo e la  sua cottura è più breve.Sta a voi scegliere il tipo che preferite,io uso quello perlato che si trova ovunque, quello decorticato potete acquistarlo nei negozi di alimentazione naturale...La ricetta è qui :



Il blog di Chiara




venerdì 28 gennaio 2011

Muffin all'arancia e mandorle


ho ricevuto come gradito regalo questi deliziosi pirottini, me li ha spediti la cara  amica Deborah del blog "Il sapore del verde" , premetto che pur non avendo esperienza di muffin mi sono lanciata ugualmente , ho scelto una ricetta con arance e mandorle e tutto sommato sono contenta,il sapore è veramente buono....la ricetta potete leggerla qui :




martedì 25 gennaio 2011

lunedì 24 gennaio 2011

Spezzatino di maiale all'arancia


                          La ricetta potete leggerla  qui :







Con questa ricetta partecipo al bellissimo contest di Cinzia del blog " Il ricettario di Cinzia" dedicato a Gli agrumi

Per questa ricetta ho usato le buonissime e succose arance

SANTACROCE   direttamente dalla Sicilia a casa vostra....

venerdì 21 gennaio 2011

Tartellette alle pere , roquefort e noci


  Questi tre sapori si sposano alla perfezione:pere, formaggio Roquefort e noci. Ho voluto proporre una ricetta abbastanza leggera, però se volete renderla più ricca potete versare sopra questi ingredienti un composto di uova e latte o panna. Ho pensato a delle tartellette monoporzione da servire come antipasto,se volete però si può servire in una tortiera e tagliarla a fette, a voi la scelta!


Ingredienti per 6 tartellette

1 foglio di pasta brisèe
1 pera abbastanza matura
100 g di formaggio Roquefort
qualche gheriglio di noce
Stendere la pasta brisèe negli stampini imburrati ( o nella tortiera). Sbucciare la pera, togliere il torsolo e tagliarla prima a fettine e poi a piccoli cubetti della stessa misura del formaggio. Riempire la tartellette e sopra sbriciolare i gherigli di noce. Infornare a 180° per una ventina di minuti

Questa mia ricetta è stata pubblicata anche sul portale " Donne Sul Web "





mercoledì 19 gennaio 2011

Ciambella allo yogurt ed agrumi


 Questa facilissima ciambella è proprio adatta a chi  la giornata ama iniziarla con dolcezza....


Ingredienti :

150 g di burro morbido
1 cucchiaino da the di scorza grattugiata di arancia
1 cucchiaino da the di scorza grattugiata di limone
150 g di zucchero
70 g di mandorle tritate finemente
2 uova
160 g di farina
1/2 bustina di lievito
2 yogurt naturali
zucchero semolato q.b.

Nel robot (usando le fruste)sbattere bene  il burro, le scorze degli agrumi e lo zucchero fino a renderli spumosi.Aggiungere un uovo alla volta, la polvere di mandorle, la farina, il lievito e gli yogurt.Amalgamare bene , ungere di burro uno stampo a ciambella e versare il composto.Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.Sfornare la ciambella, lasciarla intiepidire e cospargerla  con lo zucchero semolato




lunedì 17 gennaio 2011

Timballo " low cost "


 C'è una cosa in cucina che mi infastidisce più di ogni altra...trovare nella dispensa diverse confezioni di pasta che all'apparenza sembrano piene  in realtà celano pochi grammi ormai inservibili a meno di non integrarli con altra pasta dello stesso formato. Cosa  me ne faccio di 30 gr. di penne, di 40 gr. di fusilli, di 20 gr. di sedanini? Buttarli? Continuare ad avere la dispensa zeppa di sacchetti e scatole semivuote? Certo che no,bisogna trovare una soluzione originale, economica ma soprattutto saporita che risolva questo piccolo ma fastidioso problema....Oggi vi propongo un timballo fatto con tutti i rimasugli (quelli con i minuti di cottura più o meno uguali), legato con una besciamella insaporita da un pò di paprika, pomodoro, prosciutto e pezzetti di avanzi di formaggi facili a fondersi,sarà un piatto veramente goloso...Anche la dispensa liberata da tanti ingombri vi ringrazierà !La ricetta potete leggerla qui :



Il blog di Chiara





venerdì 14 gennaio 2011

Spaghetti cacio e pepe


E’ uno dei piatti cardine della cucina romana.. Molto gustoso e di facile esecuzione sta spopolando a New York dove hanno aperto una serie di ristoranti che propongono piatti tipici della capitale. Gli americani, da sempre innamorati della cucina italiana, stanno scoprendo una cucina tipica del territorio laziale e naturalmente ne sono rimasti entusiasti. Per esigenze fotografiche vi mostro un piatto di bucatini cacio e pepe ma potete usare tranquillamente anche degli spaghetti, naturalmente cucinati al dente….L’importante è che usiate dell’ottimo pecorino romano DOP e del pepe nero macinato al momento.....La ricetta potete leggerla qui :




mercoledì 12 gennaio 2011

Risotto spumeggiante !



Chi mi conosce un pò sa che sono una donna ottimista e  passionale,  molto spesso la metà meridionale di me prende il sopravvento e nonostante  sia nata e viva da sempre a Trieste, patria della gelida Bora, il mio carattere focoso e spumeggiante si fa notare alla grande,come il sorriso che difficilmente abbandona le mie labbra ma soprattutto i miei occhi !  Questa ricetta, un semplice risotto al prosciutto arricchito dalla presenza di un eccellente spumante italiano ,andrà bene per  tutti quelli che hanno in mente una serata romantica,questo risotto creerà l'atmosfera giusta, il resto però dovete metterlo voi...

Con questa ricetta ho partecipato tempo fa al  bellissimo contest a carattere psicologico della cara Elena del blog "Cooking Elena"       



Ingredienti per 2 persone :

160 g di riso carnaroli
1/4 di  cipolla
30 g di burro
50 g di prosciutto cotto
1/2 bicchiere di panna 
1 bicchiere di spumante
brodo q.b.
Parmigiano Reggiano q.b.

Sciogliere il burro in una casseruola(io uso una casseruola di rame e mi trovo benissimo), tritare finemente la cipolla e il prosciutto e aggiungerli al burro. Lasciar cuocere un pochino, non dovrà dorare. Bagnare con lo spumante e aggiungere subito il riso. Mescolare e  portare a cottura con i mestoli di brodo caldo.
Mantecare alla fine aggiungendo la panna e il parmigiano.


Abbinamento vino : per una  serata romantica  consiglio un prodotto d'eccellenza  della zona della Franciacorta, BELLAVISTA  Cuvèe Brut DOCG, Az. Bellavista,Erbusco (BS) 12,5 % Vol, temperatura di servizio 6°C


BELLAVISTA



lunedì 10 gennaio 2011

Tripoline ai pomodori secchi, zucchine e pinoli


Questo formato di pasta,   arricciato su un lato, è particolarmente fotogenico,ho voluto proporvelo con un sughetto veloce e molto gustoso.Finalmente sono riuscita, dopo mille pazienti tentativi, a far mangiare a Marco le  zucchine e mi sto sfogando a cucinarle in mille modi.... la ricetta potete leggerla qui :







venerdì 7 gennaio 2011

Quiche ai carciofi e burrata


Un’altra ricetta svuota frigo o “con gli avanzi”…Avevo una busta di cuori di carciofo surgelati e una burrata prossima alla scadenza….è nata una quiche davvero buona che unisce il croccante dei carciofi alla morbidezza della burrata, le uova fanno da sensale per questo ottimo matrimonio e  la pasta brisée abbraccia tutti quanti….La ricetta potete leggerla qui :


martedì 4 gennaio 2011

Zuppa di lenticchie speziata




Una zuppa speziata e corroborante adatta al periodo invernale. Le lenticchie rosse si sposano alla perfezione con il cumino e la paprika;la curcuma regala una colorazione accesa  rendendo il piatto particolarmente vivace....Le dosi sono abbastanza ad occhio, regolatevi in base alla vostra propensione verso le spezie....Se avete una pentola di coccio usatela,è l'ideale per questo genere di minestre a lunga cottura. La ricetta potete leggerla qui :







Con questa ricetta partecipo al bellissimo contest di Marcella del blog "Le ricette di Minù "    Se non è zuppa è pan bagnato

domenica 2 gennaio 2011

Polpettone di patate e zucchine


ricetta polpettone di patate e zucchine

Un'ottimo polpettone  da mangiare sia tiepido che fresco, si può preparare in anticipo, è adatto al trasporto ed è molto semplice da fare....Cosa desiderare di più ?




Ingredienti :

600 g di patate lessate e passate al passapatate
60 ml di olio ev
1 cipolla tritata
1 spicchio di aglio
600 g di zucchine affettate a rondelle
3 uova
60 g di Parmigiano Reggiano
60 g di Pecorino
pangrattato
sale, pepe, prezzemolo

Soffriggere in una  larga padella la cipolla e l'aglio nell'olio ev. Aggiungere fettine di zucchine e lasciar cuocere circa un quarto d'ora. A fuoco spento versare le uova , leggermente battute, il Parmigiano e il Pecorino grattugiati e all'ultimo le patate passate. Mescolare bene , unire il prezzemolo tritato, salare e pepare. Dare la forma di un polpettone e rotolarlo nel pangrattato. Infornare a 180° per circa mezz'ora 


Abbinamento vino : consiglio un vino  bianco dell' Alto Adige , Müller Thurgau , Az. Abbazia di Novacella,Varna (BZ),12,5% Vol
temperatura di servizio intorno ai 10°C



ABBAZIA DI NOVACELLA 



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...