martedì 29 giugno 2010

domenica 27 giugno 2010

Spaghettini con la bottarga

spaghettini con bottarga di muggine

Quando dissi a Michele,un amico sardo DOC, che non avevo mai assaggiato la bottarga lui mi guardò stupito ma non di certo impreparato...Stava allestendo un pranzo all'aperto in uno dei posto a me più cari: Grignano, località balneare sulla costiera triestina dove io sono solita andare a prendere il sole sul mio scoglio "privato"....Mi chiese soltanto "Quanti sarete a tavola oggi?" e io "in due, perchè? " ...Lo vidi prendere un contenitore e versare sopra un foglietto di carta d'alluminio una strana sostanza grattugiata di colore bruno......"Ecco la bottarga" disse richiudendo con cura l'involucro,"buon appetito!".Rientrata a casa ho acquistato una bottiglia di vino adatto e ,come da istruzioni avute, ho preparato questo semplice ma delizioso piatto....Tra l'altro ho saputo che la bottarga, chiamata anche  l'oro di Sardegna, costa proprio una botta(rga) !!!!!

mercoledì 23 giugno 2010

Seppie....atomiche !

seppie in pentola a pressione

Il nome buffo della ricetta si riferisce al termine dialettale triestino con il quale si chiama la pentola a pressione : la pentola atomica ...Non so come mai qui abbia un nome così particolare, forse le triestine hanno  il velato timore che possa esplodere come una bomba  durante la cottura? Io mi annovero fra le paurose tanto che prima d'ora non avevo mai cucinato nulla in pentola a pressione. La mia cara amica Rita mi ha convinto a comperarne una e a cucinare insieme a lei questa sua ricetta. Ci siamo ritrovate a casa sua e fra una risata , un calice di buon vino bianco e i fischi della pentola le seppie si sono cucinate a dovere, morbide ,saporite e con un  sughetto  che è ottimo per pucciarci il pane....

venerdì 18 giugno 2010

Radiatori...estivi !

radiatori estivi

Abbiamo voluto giocare con il nome della pasta...Effettivamente ricorda i caloriferi e per contrapposizione Marco ha pensato ad un sugo estivo  che può essere gustato anche freddo...

mercoledì 16 giugno 2010

Morbidoni alle albicocche


morbidoni alle albicocche


Per la prima volta ho utilizzato il latticello, detto in inglese  buttermilk.Usato moltissimo all'estero da noi è difficile da trovare e ancora poco conosciuto,ho seguito le indicazioni trovate in internet e l'ho comperato da NaturaSi. Il latticello conferisce una morbidezza particolare all'impasto; tra l'altro in  questo dolcetto  ho usato la farina autolievitante e devo dire che il risultato è stato davvero notevole...

martedì 15 giugno 2010

Le Signore in " rosso "....

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino

Mettiamo una bella giornata di sole estivo, mettiamo una località carsica accogliente.Cosa ci può essere di meglio che mangiare accompagnando il pasto con una bottiglia di vino rosso Terrano ? L'agriturismo Bajta a Sales è l'ideale per un pranzo in relax...


Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


  Il pranzo è iniziato con una buonissima carne alla tartara servita con riccioli di burro casalingo e crostini di pane casereccio caldo.....

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


a seguire un arrosto di maiale al forno con le tipiche patate in tecia alla triestina...

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


come dessert due modi diversi di interpretare la ricotta...
un tortino con ricotta e mandorle ed uno strudel

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


Terminato il pranzo sono andata nell'annesso  spaccio ad acquistare un pò di carne alla tartara da portare a casa,qui non c'è che l'imbarazzo della scelta : carni, vini, salumi,tutti di loro produzione...

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino

Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


Agriturismo Bajta a Sales sul Carso triestino


All'agriturismo Bajta è possibile anche dormire,questo può essere un ottimo punto di riferimento sia per gli amanti delle passeggiate nella natura  sia  per chi ama andare in mountainbike, il Carso è molto ospitale e merita di essere conosciuto maggiormente....


Agriturismo Bajta

Sales- Trieste

Tel. 0402296090

domenica 13 giugno 2010

Arista fredda di maiale con salsa al basilico

arista fredda di maiale con salsa al basilico

E' una variante al solito e tanto sfruttato vitello tonnato. Ho usato della carne di maiale più saporita e decisamente meno costosa, la salsa è una freschissima maionese con tanto basilico, capperi e cetriolini...E' un piatto che si può comodamente preparare in anticipo

lunedì 7 giugno 2010

Sfizi con albicocche al profumo di cardamomo

sfizi con albicocche al profumo di cardamomo


Un altro dolcetto ottimo per la colazione, le dosi del cardamomo sono variabili, io mi sono tenuta un pò scarsa ma la prossima volta ne metterò di più...

venerdì 4 giugno 2010

Crespelle con mazzancolle

crepes con mazzancolle

La preparazione è un pò lunga ma non difficile...Sono delicate e si possono fare anche in anticipo e gratinarle all'ultimo momento.Ho scelto di fare queste crespelle come primo piatto alla cena per Marina e Rudi...

mercoledì 2 giugno 2010

Amsterdam - Trieste.....viaggio del gusto di due turisti speciali...

ultima parte

carso triestino , frasche per segnalare le osmize aperte


A Trieste e precisamente nella zona carsica le frasche appese sono sinonimo di OSMIZA, termine dialettale derivato dallo sloveno "osem" ... otto, originariamente tali erano i giorni di apertura di case private dove era ed è possibile gustare affettati, formaggi e vini locali. La storia delle Osmize inizia all'epoca dell'Imperatrice Maria Teresa  d'Austria verso la  fine del 1700; i  contadini carsici  erano autorizzati a vendere  vino e generi alimentari  purché prodotti da loro stessi; la vendita poteva avvenire per periodi di otto giorni consecutivi  o multipli di otto durante tutto l'arco dell'anno, anche più volte nel corso dello stesso anno, lasciando alla discrezione dei proprietari la scelta di orari e prezzi.

martedì 1 giugno 2010

Amsterdam - Trieste.....viaggio del gusto di due turisti speciali..

prima parte

Marina e Rudi a Trieste


personaggi ed interpreti :

Marina , giornalista  enogastronomica italiana ormai "esportata" stabilmente in Olanda

segni particolari : straripante simpatia  e sorriso contagioso !

Rudi : olandese DOC

segni particolari : strabiliante somiglianza con i gatti ...pacioso, sornione, tranquillo, serafico .....Da quel giorno lui per me è diventato " il Gatto", trovo che questo affettuoso soprannome gli calzi a pennello !

Io, cioè Chiara, la triestina, padrona di casa e cicerona con 
 " la voglia matta" di far conoscere la sua terra....

segni particolari : instancabile raccoglitrice di informazioni  turistiche utili

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...